Lotto 3

Il lotto si sviluppa tra lo svincolo di Mussolente – Loria e l’asse autostradale della A27 “Mestre – Belluno” compreso il raccordo con quest’ultimo. L’asse autostradale viene intercettato all’altezza dei comuni di Spresiano – Villorba in coincidenza dell’esistente area di servizio “Piave”.
Il lotto si sviluppa nella provincia di Treviso dopo il primo tratto di circa 1 km inserito nella provincia di Vicenza. I comuni interessati dal tracciato sono:
in provincia di Vicenza:

  • Mussolente

in provincia di Treviso:

  • San Zenone degli Ezzelini
  • Riese Pio X
  • Altivole
  • Vedelago
  • Montebelluna
  • Trevignano
  • Volpago del Montello
  • Giavera del Montello
  • Povegliano
  • Villorba
  • Spresiano

La criticità del tratto è rappresentata, oltre che dall’intersezione con assi viabilistici ad elevato volumi di traffico, tra cui la SR 348 “Feltrina” e la SS 13 “Pontebbana”, dalla presenza di fitti sistemi di canali irrigui e da aste di canali principali con notevoli portate d’acqua (Brentella, Piavesella) e la cui funzionalità non può essere interrotta.
Il tracciato del lotto intercetta linee alcune ferroviarie e, nella fattispecie:

  • alla progr. 67+767 la linea ferroviaria Camposanpiero – Montebelluna
  • al km 74+358 la linea ferroviaria Treviso – Calalzo
  • al km 89+222 la linea ferroviaria Treviso – Udine

Nel tratto sino all’altezza dello svincolo di Riese Pio X l’asse della SPV corre in terreno non fortemente urbanizzato, lambendo comunque alcuni nuclei abitati.
Nel tratto compreso tra lo svincolo di Riese e lo svincolo di Montebelluna Est, il tracciato sovrappassa le aste dei torrenti Musone e Lastego e, dopo un tratto in terreno aperto, in prossimità dell’abitato di San Vito di Altivole, interseca la strada provinciale SP 6.

In prossimità della zona abitata di San Vito è prevista la realizzazione di una galleria artificiale.
Nel tratto compreso tra gli svincoli di Altivole e Montebelluna est – Volpago del Montello il tracciato è inserito in zona non densamente urbanizzata e, dopo aver sottopassato la linea ferroviaria Camposanpiero (Padova) – Montebelluna, attraversa il polo estrattivo (cave di Inerti) di Montebelluna / Campilonghi. Entrando nel territorio del comune di Trevignano, l’asse della PDV sottopassa con una galleria artificiale la zona industriale – commerciale (prevista nel PRUG del comune di Trevignano) e l’asta della SP 68. La Superstrada prosegue quindi in zona non eccessivamente antropizzata sino allo svincolo di Montebelluna Est sotto passando la linea ferroviaria Treviso – Calalzo (km 74+358) e sovra passando la SP 100.
Nel tratto compreso tra lo svincolo di Montebelluna Est e quello di Povegliano il tracciato si sviluppa in zona con edificazione diffusa e successivamente alla progr. Km. 82 si inserisce nel polo estrattivo (cave di inerti) ubicato al confine tra i territori comunali di Giavera del Montello e Povegliano.

Il tracciato prosegue in zona con edificazione diffusa intersecando, in Comune di Villorba, l’asse della SS 13 “Pontebbana” e, successivamente, l’asse della linea ferroviaria a doppio binario Treviso – Udine. Successivamente, al superamento con sottopasso della linea RFI il tracciato interessa un’area di discarica già completata e si raccorda, con il sistema di svincolo, all’asse autostradale della A27 Mestre – Belluno. Lo svincolo insiste sul sedime dell’attuale area di Servizio Piave.
Caratteristiche del lotto ed opere ricadenti nel 3° lotto:

Leave a Reply